Pin It

Le storie non esemplari di condanne e assoluzioni

di Gino Di Tizio

Pierluigi Battista, nella sua rubrica "Particelle elementari" che appare sul Corriere della Sera ha firmato una nota dal titolo "Stritolati e assolti, non solo Bassolino" nella quale rende noto un lungo elenco di personaggi della giustizia "assolti dopo essere stati stritolati per anni da inchieste e processi con grande clamore sui media".

All'elenco potremmo aggiungere anche diversi nomi di personaggi di casa nostra che hanno conosciuto e pagato prezzi altissimi ad un andazzo che non onora la giustizia, in tutti i suoi aspetti.

Ma una riflessione dovremmo farla su un fatto fondamentale: la bilancia famosa alla fine di tutto il percorso, come dimostrano proprio le assoluzioni citate da Battista, riesce a dare il peso giusto alle vicende, ma non sana certamente il danno fatto alle persone proprio perché alle inchieste aperte si aggiunge sempre da parte dei media l'immediata condanna alla gogna.

E' capitato a tanti, a partire da Enzo Tortora, ma anche a imprenditori e politici locali.

La giustizia con la sua lentezza ha certamente le sue responsabilità ma per lo "stritolamento" bisogna avere l'onestà di ammettere che la colpa è principalmente dei media, che hanno messo da parte la presunzione di innocenza di ogni imputato, per diventare megafono delle procure e di chi indaga.

Sugli atti dei pubblici ministeri che rappresentano nel processo l'accusa (anche se, è scritto, che i Pm dovrebbero impegnarsi a cercare anche elementi a discarico dell'imputato) ci sono stati giornali e giornalisti che hanno fatto la propria fortuna, vendendo copie e addirittura libri, ma non hanno certo fornito un contributo positivo alla Giustizia.

Va bene quindi portare in piena luce, come ha fatto Battista, le storie non certo esemplari di personaggi ingiustamente stritolati ma se si vuole che questa barbarie finisca bisogna andare oltre e condannare innanzitutto che allestisce ogni volta quelle gogne mediatiche senza un minimo rispetto non solo per le persone implicate, ma anche per la verità che andrebbe sempre cercata, andando anche al di là delle carte processuali.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna