Pin It

Cacciare a calci i lottizzati dalla sanità

di Gino Di Tizio

Ma quali criteri saranno usati per sostituirli?

"Sceglieremo i manager in base al merito e non per le conoscenze dei politici", parola del vice-premier Di Maio e dell'aspirante presidente della regione Sara Marcozzi.

Ottimo proponimento, non c'è alcun dubbio, ma visto che di buone intenzioni è lastricata la strada che porta all'inferno non bisogna fermarsi alle parole ma bisogna impegnarsi a dire come si farà questa opera di pulizia.

Dico subito che non mi rassicura l'affermazione successiva di Di Maio: "Se vinciamo cacceremo fuori a calci i dirigenti che stanno a capo della Asl, gli uomini nominati dalla politica a capo degli ospedali", a prescindere da come si sono comportati nel ruolo che hanno occupato.

Fino ad oggi non c'è alcun dubbio che la riforma della sanità, che ha eliminato nella gestione degli ospedali i vecchi consigli di amministrazione di emanazione partitica per far posto ai cosiddetti "manager" sia stata tradita dagli stessi che l'hanno votata.

Per affermarlo basta ricordare che nessuno di questi manager è stato confermato quando è cambiato il quadro politico.

Detto questo però cito una vecchia affermazione di Ciriaco De Mita, riguardo alle designazioni: "Visto che possiamo chiamare in campo lo Spirito Santo per illuminarci nelle scelte, tocca a chi ha responsabilità di governo operare".

Cosa accadrà allora, se dovesse toccare agli stellati?

Si procederà a calci nel sedere, prima, ma dopo?

Dopo toccherà a Di Maio e soci designare e a quel punto ci vorranno criteri che diano garanzie che i manager saranno davvero persone preparate, e non galoppini, portaborse o comunque i soliti amici degli amici.

Finora, nelle prime prove offerte dal governo del cambiamento, alla Rai e in altri settori, non sono riuscito a scorgere novità del tutto rassicuranti, ma almeno sulla sanità prima di procedere a calci nel sedere ci facciano sapere dove vogliono andare a parare.

Per non rischiare di cadere dalla padella nella brace...

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna