Sugli affido dei minori esiste un verminaio che va eliminato  

di Gino Di Tizio

Sono sempre stato molto attento, nel lavoro che ho scelto, a non limitarmi a far da megafono a chi dà notizia di clamorose inchieste giudiziarie, con tanti arresti, perché considero la presunzione di innocenza un valore fondante nella nostra civiltà.

Le parole del procuratore di Milano Greco

di Gino Di Tizio

Con tutto il dovuto rispetto per il Procuratore della Repubblica di Milano, dottor Greco, trovo da cittadino inquietante il fatto che abbia rivendicato ai "magistrati del nord" una sostanziale differenza da quelli che frequentano "ambienti" romani.

Attenzione a non strumentalizzare i fatti dimenticando la lezione del passato 

di Gino Di Tizio

Una nuova tangentopoli? Questa è l'emergenza?

Mancano percorsi che gli imprenditori possono compiere senza "ungere" le ruote del loro carro 

di Gino Di Tizio

Torna "tangentopoli"? Sono in tanti, sui media, a farsi questa domanda, magari preceduta da una perentoria affermazione, "Non se ne è mai andata dal BelPaese", ma qual è la verità che emerge dagli ultimi arresti sempre legate a tangenti?

Il procuratore di Roma denuncia l'uso strumentale delle iniziative giudiziarie

di Gino Di Tizio

A prescindere dal loro esito finale  

Della lunga intervista al Procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatore, da mercoledì in pensione, pubblicata oggi da il Corriere della Sera riporto una sola frase pronunciata dal magistrato: "Il nostro è da sempre un Paese profondamente diviso, in cui si continua a negare legittimazione all'avversario politico e non si rinunzia ad usare contro di lui il risultato delle indagini, a prescindere dal loro esito finale".