Nasce il premio "La camomilla d'oro"

di Gino Di Tizio

Chieti "città della camomilla", è la definizione della città teatina che offrì il giornalista Alberto Mario Perbellini, inviato speciale del Resto del Carlino per seguire il Processo per l'omicidio Matteotti che si tenne nella città teatina nel 1926.

I docenti universitari che nel 1931 non firmarono fedeltà al fascismo

di Gino Di Tizio

Il presidente della Repubblica Mattarella ha detto che bisogna fare i conti con il proprio passato.

Luigi Di MaioTra tanti impegni farebbe bene e passare qualche ora su un libro di grammatica

di Gino Di Tizio

A proposito di congiuntivi sui quali scivola spesso e volentieri Luigi Di Maio (e non sarebbe male se si impegnasse a studiare un po’ di grammatica, mentre pensa a come governarci) mi viene in mente una bella novella di Panzini, sui verbi transitivi e intransitivi.

I partiti privilegino competenza e meritocrazia per riguadagnare credibilità  

di Gino Di Tizio

In prospettiva elezioni va segnalato l'articolo scritto oggi sul Corriere della Sera da Angelo Panebianco che ha per titolo: Sulla competenza. I politici e la cuoca di Lenin.

Il direttore de Il Centro contro le speculazioni mediatiche sulla tragedia di Rigopiano   

di Gino Di Tizio

"Si può paragonare una battuta fatta da un dipendente Anas più di un'ora prima della tragedia alle risate dei veri sciacalli dopo il sisma aquilano?