Stampa
Visite: 848

Rubano la droga sequestrata: misterioso furto in tribunale a Chieti

Un furto incredibile, ingegnoso, compiuto con tutta calma e chissà quanto tempo fa. Solo questa mattina alcuni dipendenti del tribunale di Chieti si sono accorti della razzia che alcuni malviventi hanno compiuto nel periodo delle ferie. 

 

Spariti 40 chili di droga, sequestrata in diverse decine di operazioni di polizia, sono spariti dal magazzino del Tribunale di Chieti che li aveva in deposito, insieme ad altri corpi di reato. Un furto certamente fuori dall’ordinario, visto il luogo dove è avvenuto.

La scoperta è stata fatta due giorni fa, al rientro dalle ferire.

A quel che si è saputo  i ladri sono penetrati negli uffici del tribunale al primo piano dove si trovano i magazzini, utilizzando la  fiamma ossidrica per praticare un'apertura nella porta blindata della stanza.

I carabinieri sono impegnati, con l’ausilio del personale del tribunale, a fare una lista di quanto è stato rubato, oltre alla droga.

Per compiere tutta l’operazione i ladri, visto che si presume che abbiano agito in più persone, hanno avuto tutto il tempo necessario, visto che l’edificio per il periodo feriale era praticamente deserto. Anche il portone d’ingresso è stato scardinato.