Stampa
Visite: 178

Storia di una Scuola Materna ancora chiusa

di Morena Marzoli

"Una delle Scuole materne più belle di Chieti" direbbero i genitori che hanno portato i loro piccoli in quell'Asilo alla Civitella.

Nel 2015 i bambini erano stati già trasferiti e l'edificio scolastico era stato adibito a deposito quando fu preso d'assalto dai teppisti. 

I vandali devastarono le aule, distruggendo il materiale didattico e i computer, imbrattarono le pareti con scritte oscene e non contenti, accesero il fuoco all'interno dei locali.

Successivamente all'atto vandalico, nella scuola ormai devastata furono trovati vetri rotti e siringhe.

Ora l'ex Scuola Materna di via Ravizza si presenta così, come uno dei tanti edifici pubblici chiusi che sono in attesa di essere sistemati.

tutti pazzi per la Civita