Pin It

Mancano i soccorsi: appello del gestore Roberto D'Emilio: "Nessuno ci dà ascolto"

di Morena Marzoli

La Strada Provinciale che conduce  al Rifugio Pomilio merita la giusta attenzione poiché  dal 2003 essa  è stata ceduta al Parco della Majella con la competenza di provvedere alla manutenzione e pulizia della strada, alla Provincia il compito di vigilare sulla condizione  dell'unica  strada percorribile per arrivare al Rifugio.

"In realtà Il Parco ha provveduto una sola volta in tutti questi anni  a far pulire la strada dalla neve" afferma il Gestore  Roberto D'Emilio che proprio in questi giorni è rimasto bloccato fisicamente nella struttura senza la possibilità di uscirne in quanto circondato da metri di neve;continua "la ditta di Roccaraso che ha pulito la strada l'abbiamo dovuta trovare noi, solo una volta la ditta è stata liquidata dal Parco, altre volte siamo stati costretti a farla liberare a nostre spese poiché c'erano diverse persone bloccate nel Rifugio.

L'anno scorso  abbiamo fatto esposti e diffide alla Provincia, alla Regione e al Parco, solo  per conoscenza alla Procura della Repubblica, al CAI e al Sindaco di Rapino, nessuno ci ha ascoltato soltalto il CAI e il Sindaco di Rapino ci sono stati vicini".

"Il Sindaco ha fatto e sta facendo tutto il possibile per aiutarci, tutti gli altri ci hanno mandato quasi  a quel paese dicendo che non era loro competenza pulire la strada, uno scarica barile vero e proprio; da quando è successa la tragedia di Rigopiano invece ci stanno telefonando in molti, questa mattina stessa ho chiamato la Prefettura e mi hanno assicurato che con delle turbine oggi stesso verranno a pulire la strada, mi chiedo se bisogna aspettare che succedano delle tragedie prima di essere ascoltati"

Il Rifugio Bruno Pomilio è situato a 1888 metri in località Majelletta al termine della strada di proprietà dell'ente Parco Majella ex S.S. 263, è una grande risorsa per il territorio e merita di avere una strada percorribile anche in particolare nei mesi invernali, durante la stagione sciistica abruzzese, poiché gli Enti sono stati latenti nella pulizia della importantissima strada di collegamento il gestore Roberto D'Emilio ha organizzato una raccolta fondi per poter acquistare un gatto delle nevi, in primis  per la sicurezza degli ospiti della struttura.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna