Pin It

Donato Marcotullio candidato sindaco

di Francesco Rapino

Il gruppo ideAbruzzo ha presentato la propria lista con cui parteciperà alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale e per l'elezione del nuovo sindaco di Chieti nella prossima primavera.

Insieme alla presentazione del simbolo della lista denominata “ideAbruzzo per Chieti”, c’è stata quella del candidato alla carica di sindaco a Chieti, si tratta di Donato Marcotullio, presidente della stessa associazione.

Tra i candidati nella lista ci sono Gianluca Cornacchia, Tommaso Mauro, Carlo Di Felice e Corradino Marinelli.

“IdeAbruzzo non è una novità assoluta – ha detto il candidato sindaco Donato Marcotullio – è presente sul territorio da circa 4 anni ed ha la volontà di partecipare alla vita amministrativa della città.

In questi 4 anni siamo cresciuti e vogliamo crescere ancora con la costituzione di una lista civica autonoma non legata ai partiti.

Il nostro slogan è ‘no proteste ma proposte’ ed è quello che abbiamo fatto in questi 4 anni in maniera pacata e produttiva.

Abbiamo proposto per il Teatro Marrucino la Fondazione per renderlo libero di crescere e di diventare valore aggiunto per la città di Chieti.

Per la sicurezza abbiamo fatto delle proposte come il coinvolgimento delle associazioni in modo che non ci siano rambi o sceriffi.

Abbiamo pensato di suddividere il programma in 4 macroaree che sono collegate tra di loro perché noi pensiamo che alla base di tutto ci sia la persona, noi mettiamo la persona al centro della vita politica della città.

Chieti è una cittadina in cui si è passati dai 300 ai 943 posti per la ricezione alberghiera, però non c’è stata una risposta a livello politico. Chieti è rimasta asettica rispetto al circondario e riteniamo che questo non vada bene. Si deve puntare al turismo per far fronte alla perdita degli uffici”.

“Oggi ideAbruzzo è un percorso è un percorso avviato da 4 anni – ha aggiunto il rappresentante del movimento, Sergio Montanaro – è un percorso di esperienze fatte sul territorio, è un percorso di volontariato.

Noi ad oggi non siamo legati ai partiti e proponiamo dei programmi che possono essere utili al territorio. Noi come lista civica faremo un nostro percorso, lo andremo a fare sapendo ciò che abbiamo fatto per il territorio.

Cercheremo di avere il consenso tra le persone, tra le associazioni di categoria e di volontariato come abbiamo fatto fino ad adesso.

Noi miriamo all’impegno per il sociale e ad unire le forze per le attività commerciali che abbiamo sul territorio, purtroppo nel tempo non si è creata una rete tra queste strutture.

Ringraziamo comunque Carlo Di Felice che ha declinato la nostra proposta di candidatura a sindaco a causa di impegni lavorativi, ma che ci dà in ogni modo il suo contributo in questa tornata elettorale”.

Francesco Rapino

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna