Stampa
Visite: 138

Quando un reparto d'eccellenza è realtà!

di Tullio Parlante          

Quando si parla di Sanità, spesso la discussione viene accostata ai grandi problemi del nostro Paese, laddove la stessa è sinonimo di continuo sperpero senza soluzione alcuna.

Sia per quanto riguarda le liste d'attesa, che reparti specializzati in generale.

Tuttavia, se si considera che questo filo conduttore spesso affiora sulle labbra del comune cittadino, per rendersi conto che "comunque" qualche reparto d'eccellenza esiste - all'interno dell'ospedale clinicizzato di Chieti, - basta aver avuto bisogno dell'aiuto del personale del reparto della Terapia del Dolore - Centro Hub Regionale, diretto magistralmente dal Direttore della struttura Dr. Amedeo COSTANTINI, che con l'aiuto del medico di reparto Dr. Paolo CANNIZZARO e della responsabile infermieristica Antonella PIETRALUONGO fanno di questo reparto la punta d'eccellenza di un modello ospedaliero che oggi fatica molto a trovare il suo spazio catalizzatore di attività atte a soddisfare le varie esigenze quotidiane.

Ciò trascritto in appendice, è perché lo scrivente ha constatato in prima persona la professionalità, la correttezza, e cosa più importante, l'umanità nel contatto diretto con i professionisti della salute che in quel reparto ti fanno sentire - seppur nella malattia - bene. L'aver avuto bisogno di necessità medica, nell'alleviare il dolore che mi stava portando alla tracimazione dei limiti personali, e, aver constatato di quanto, nella fattispecie, sia vero è reale il giuramento di Ippocrate scritto dal Maestro Kos che questi medici fanno e rispettano alla lettera, mi rimane la certezza d'espressione nell'osannare la moralità rivolta a tutto il personale di questo reparto che, con lo stile e la preparazione professionale del Dr. Amedeo COSTANTINI, riescono a fare interventi eccellenti su coloro i quali hanno bisogno dell'aiuto di questi grandi uomini e donne.

Demonizzare (rappresentare o considerare qualcosa o qualcuno come malefico o deleterio) la Sanità, quando spesso le cose vanno contrariamente di come dovrebbe andare una vera e sana gestione sanitaria, è sempre facile colpevolizzarla, ma, quando all'interno della stessa, esistono soluzioni immediate atte all'impegno reale del momento, senza se e senza ma - come il reparto della terapia del dolore - un plauso e un ringraziamento, all'alta professionalità di queste persone, va fatto  con una punta d'orgoglio nel sapere che tutto ciò di appartenenza alla Sanità in generale ha ancora qualche spazio di gioia all'interno della sofferenza umana.

tutti pazzi per la Civita