Pin It

Pescara in rimonta. Teramo, la prima

 

 

 

 

Città                     Posizione            Ambiente           Sicurezza             Cultura

Teramo                 60° posto            104°                  71°                       21°

Pescara                62°                        68°                 102°                       8°

L’Aquila                 63°                       85°                  40°                       20°

Chieti                    68°                      108°                 37°                       47°

Il sindaco di Pescara Alessandrini: siamo ottavi per cultura e tempo libero.

Pescara risale di 19 posizione nella classifica annuale del Sole 24 Ore sulla qualità della vita delle province italiane. Il salto di 19 posizioni del capoluogo adriatico è la migliore performance nazionale.

Teramo risulta la migliore delle Province abruzzesi, di due punti avanti a Pescara, al 63° L’Aquila e Chieti al 68°.

“Oggi il Sole 24 Ore certifica che a Pescara si vive bene, cosa che noi tutti già sappiamo e su cui abbiamo lavorato, lo dice la classifica sulla vivibilità delle Province che ci vede fare un balzo in avanti di 19 posizioni, la terza miglior performance positiva del nostro Paese – dice il sindaco Marco Alessandrini – Un dato voglio sottolineare che mi sembra molto coerente non solo con gli studi che abbiamo svolto, fra cui il documento strategico su Pescara Città della conoscenza e del benessere che è la linea di azione per il futuro della città, ma anche con le scelte che stiamo conducendo: Pescara è l’ottava in classifica per Cultura e Tempo libero, aspetti su cui la nostra città ha puntato perché diventassero trascinatori di economia e immagine anche per il territorio. Con la cultura si cresce, lo abbiamo sempre detto, questa classifica ci mette fra le prime dieci realtà d’Italia e dimostra che è vero, al primo posto fra le Province c’è Firenze, poi Roma, Siena, Imperia, Aosta, Trieste, Rimini, Pescara e davanti a città ben più grandi e ricche di storia come Venezia, Milano, Torino, Napoli, Ferrara, Mantova. Un gran bel risultato, in questi quattro anni abbiamo lavorato molto, registrando passi avanti costanti: passare dal 29esimo posto dell’anno scorso, alla top ten di quest’anno per la Cultura e il tempo libero è la risposta più concreta agli investimenti compiuti sulla città e ai benefici che ciò ha avuto su tutto il territorio. Buoni e in crescita anche gli indicatori relativi a inclusione, lavoro, consumi ed economia”.

Il sindaco Alessandrini: siamo ottavi per cultura e tempo libero

Pescara risale di 19 posizione nella classifica annuale del Sole 24 Ore sulla qualità della vita delle province italiane.

Il salto di 19 posizioni del capoluogo adriatico è la migliore performance nazionale.

Teramo risulta la migliore delle Province abruzzesi, di due punti avanti a Pescara, L’Aquila e Chieti.

“Oggi il Sole 24 Ore certifica che a Pescara si vive bene, cosa che noi tutti già sappiamo e su cui abbiamo lavorato, lo dice la classifica sulla vivibilità delle Province che ci vede fare un balzo in avanti di 19 posizioni, la terza miglior performance positiva del nostro Paese – dice il sindaco Marco Alessandrini – Un dato voglio sottolineare che mi sembra molto coerente non solo con gli studi che abbiamo svolto, fra cui il documento strategico su Pescara Città della conoscenza e del benessere che è la linea di azione per il futuro della città, ma anche con le scelte che stiamo conducendo: Pescara è l’ottava in classifica per Cultura e Tempo libero, aspetti su cui la nostra città ha puntato perché diventassero trascinatori di economia e immagine anche per il territorio.

Con la cultura si cresce, lo abbiamo sempre detto, questa classifica ci mette fra le prime dieci realtà d’Italia e dimostra che è vero, al primo posto fra le Province c’è Firenze, poi Roma, Siena, Imperia, Aosta, Trieste, Rimini, Pescara e davanti a città ben più grandi e ricche di storia come Venezia, Milano, Torino, Napoli, Ferrara, Mantova.

Un gran bel risultato, in questi quattro anni abbiamo lavorato molto, registrando passi avanti costanti: passare dal 29esimo posto dell’anno scorso, alla top ten di quest’anno per la Cultura e il tempo libero è la risposta più concreta agli investimenti compiuti sulla città e ai benefici che ciò ha avuto su tutto il territorio.

Buoni e in crescita anche gli indicatori relativi a inclusione, lavoro, consumi ed economia”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna